set 14
2012

Crumble di prugne


Questo dolce è un classico, molti conoscono e preparano il crumble . Sempre buonissimo con qualsiasi tipo di frutta,  volevo condividere la mia versione e soprattutto il mio ultimo acquisto al negozio bio di fiducia.
Coltiviamo la stevia dalla scorso anno, ma per il momento il raccolto è scarso e dopo aver essiccato e tritato le foglie ne ricavo pochissima, un paio di dolci e tutta la mia stevia è finita.
Per integrare ho acquistato l’estratto di stevia, ho già provato ad utilizzarlo in diverse preparazioni, sono pienamente soddisfatta.

Ha un leggero retrogusto di liquirizia, ma scompare completamente nella preparazione, la dose che si utilizza è minima, ma dolcifica e aromatizza.

Ingredienti:
600 gr di prugne
succo di 1 limone
1/2 cucchiaino  di estratto di Stevia

Ingredienti per il crumble:
60 gr di farina di riso
60 gr di farina di mais
cannella in polvere q.b.
1 pizzico  di estratto di Stevia
acqua q.b.

Procedimento:
Lavare, tagliare e snocciolare le prugne.
Far marinare per qualche ora le prugne con il succo del limone e la stevia in frigorifero.
Con una schiumarola prevelare le prugne dalla marinata, conservare il succo che avranno rilasciato.

Distribuire le prugne sul fondo di una pirofila da forno, adatta ad essere portata a tavola.

Nel contenitore della marinata miscelare le farine, la cannella e la Stevia. Impastare velocemente, aggiungendo l’acqua necessaria per ottenere un composto simile alla frolla.

Deve rimanere granuloso.

Cospargere la superficie delle prugne con il crumble.
Cuocere in forno caldo a 180° per 20 min. la superficie si deve dorare leggermente.

Far raffreddare completamente e servire.

Semplicissimo, facilissimo e buonissimo!!!!
E’ un dolce non dolce, si serve al cucchiaio, le prugne si cuociono ma mantengono consistenza e sapore. La dolcezza della Stevia non copre il sapore della frutta.

Il prezzo del piccolo barattolino di Stevia sembra alto, ma considerate che se ne usa in piccolissime quantità, 1 gr equivale a 200 gr, l’unico aspetto che mi sento di segnalare è l’aroma, non tutti gradiscono il retrogusto di liquirizia.

Ma è sicuramente da provare, tra un mese raccoglierò la Stevia dell’orto così avrò un prodotto altrettanto buono ma diverso, la foglia essiccata e tritata è più delicata.

Con questa ricetta partecipo al contest di Ale – Golosità Vegane per la categoria dolci:

SE VOLETE VOTARE LA RICETTA CLICCATE SU QUESTO LINK:

22 risposte a “Crumble di prugne”

  1. Chicca66 scrive:

    Sai che non ho mai fatto il crumble :-) Da provare questa tua versione….ora le mie preparazoni culinarie sono drasticamente diminuite :-( In questo ultimo mese i pasti del weekand erano molto apprezzati….Bacio!

    • Felicia scrive:

      Adoro il crumble, non si proprio considerare un dolce…. ma lo trovo perfetto a colazione, la frutta è l’ingrediente principale, la crosta offre un piacevole contrasto….. le tue preparazioni culinarie saranno comunque apprezzate!!!!

  2. Sara scrive:

    Oh Feli, che delizia! io adoro il crumble, sia dolce che salato. In particolare questo abbinamento con le prugne, dev’essere una bomba, lo farò al più presto, finchè ci sono ancora delle belle prugnette. La Stevia è da un po’ che la vedo, e ne leggo…non so, sono ancora un po’ dubbiosa (su quella in polvere, sicuramente le foglie della pianta sono perfette). un bacione!!

    • Felicia scrive:

      Grazie………. anch’io adoro il crumble, buono, semplice e veloce!!!! la Stevia in polvere non è male, ho avuto la fortuna di trovarla al bio e vale sicuramente la pena provarla, in molte preparazioni è ottima, quella in foglie devo ancora aspettare a raccoglierla, poi la devo far essicare e macinare….. è buonissima, ma la produzione è ridotta!!!! quest’anno sicuramente più corposa dello scorso anno forse durerà di più!!!! un bacione buona serata :-)

  3. Ale scrive:

    Ma che bello questo crumble!!! Io non l’ho mai fatto ma mi piace un sacco a vedersi, deve essere molto buono, poi ci sono le prugne che adoro!!! Grazie per la ricetta la inserisco subito! ^_^

  4. Lo scrive:

    io devo assolutamente cercare di nuovo la piantina di stevia…la mia è morta affogata dal suocero…. perchè io proverei con le foglie secche :), per il resto io adoro la croccantezza dei crumble ….mi avvolgono :)

  5. cucinoincina scrive:

    Dolcificanti naturali e nessun grasso? sembra un miracolo, ma tu lo traduci in realtà!!
    mi manca ancora il crumble, non ci penso mai di farlo, in effetti è veloce e leggero: me ne ricorderò grazie a te ;)

    • Felicia scrive:

      Hai ragione è un dolce che spesso rimane in castigo… invece vale proprio la pena riscoprirlo!!! la mia versione è molto più leggera dell’originale, la crosta non è così alta e grassa…. ma a noi piace così, la giusta croccantezza per contrastare la morbidezza della frutta senza coprirne il sapore………….. provalo…. è gustosissimo :-)

  6. Raffy77 scrive:

    Anch’io non ho mai fatto il crumble…devo rimediare!
    Sembra così slurposo! :-P
    Metto sempre un pò di stevia nei dolci assieme allo zucchero iperintegrale così mi permette di tagliare un pò le calorie senza alterare il gusto finale del dolce ;-)

  7. Daria scrive:

    Mi hanno giusto regalato una borsa di prugne! Mi metto subito all’opera!

  8. Daria scrive:

    Rieccomi, dolce preparato e finito! Buonissimo! Vista la quantità delle prugne e la bontà del crumble lo rifarò sicuramente! Grazie!

  9. notedicucina scrive:

    Ottimo spunto per utilizzare la stevia. Ha un gusto particolare, meno “inerte” di quello dello zucchero, ma in certe preparazioni troviamo che sia davvero perfetta. Ma davvero riuscite a coltivarla? Che meraviglia!

    • Felicia scrive:

      Grazie a voi…. è il secondo anno che la coltiviamo, sta diventando sempre più grande, tra un paio di settimane sfogliere le pianticelli poi avrò la mia piccola scorta di stevia tritata!!!! Il suo sapore è diverso da quella in polvere, buonissima :-) A me la stevia non dispiace, ovviamente non è possibile utilizzarla per tutte le preparazione, ma ne basta così poca…

  10. è solo un’idea sana e dietetica, per fare una marmellata non serve nessun talento, solo buona frutta e un pò di pazienza. ho voluto provare la stevia, questo nuovissimo dolcificante 100% naturale che usato al posto dello zucchero ci da modo di ottenere risultati a bassissimo contenuto calorico,freschi e salutari. la quantità di stevia da usare è infinitamente minore rispetto allo zucchero, questo permette una grossa resa del prodotto e un risparmio di calorie davvero importante. inoltre, a differenza di altri dolcificanti, è utilizzabile sia a freddo che in cottura, ed è adatta anche a persone che per un motivo o per l’altro devono rinunciare allo zucchero. in una pentola mettere la polpa di prugne (io ho tenuto anche la pelle perchè ne conoscevo la provenienza e mi hanno detto che è nella buccia che si trova la maggior parte delle vitamine di un frutto, ma forse alla lunga diventa fastidiosa), l’acqua e la stevia e lasciar cuocere a fuoco medio-basso per circa 45 minuti, mescolando di tanto in tanto fino a che si assorbe bene l’acqua.

Lascia un Commento


8 + due =

Close
Iscriviti al blog

Vuoi avere in anteprima le nuove ricette?