Apr 18
2017

Crackers all’ortica

Sottili sfoglie di puro piacere!

Slogan perfetto per un nuovo prodotto vegan, gluten free e sano, ma non sarà necessario cercarlo nei negozi, il nuovo prodotto è semplice, economico, veloce da realizzare.
Qualche settimana fa nel negozio bio, ho notato un incremento di sostituti del pane, crackers, grissini, snack a base di farine di legumi, li ho osservati incuriosita e un particolare ha attirato la mia attenzione: micro confezioni per un costo non propriamente giustificato; eppure sono semplici da realizzare e gli ingredienti sono alla portata di tutti.
Eccomi in cucina a sperimentare i miei snack, pochi e semplici ingredienti e dopo pochi minuti sforno i Crackers all’ortica, strepitosi!!!!
Gustosi e fragranti….. e irresistibili, sottili sfoglie di puro piacere.

Ingredienti:
100 gr di farina di piselli
100 gr di ortiche cotte
20 gr di semi di sesamo
olio extravergine d’oliva a piacere
sale e aromi a scelta
50/60 ml di acqua circa

Procedimento:
Lavate le ortiche, proteggetevi le mani con i guanti, sbollentantele per qualche minuto in acqua bollente leggermente salata, scolatele, strizzatele e tritatele a coltello ottenendo un trito fine.
In una ciotola versate la farina di piselli, i semi di sesamo, le ortiche, mischiate amalgamando gli ingredienti, aggiungete sale e aromi a scelta, io ho scelto  di utilizzare dell’origano, un cucchiaio di olio e iniziate a impastare con le mani, unite poca acqua sino ad ottenere un impasto modellabile e morbido.
Trasferite l’impasto su una spianatoia e impastate per qualche minuto, adagiatelo tra due fogli di carta forno leggermente oliati e con un matterello assottigliate l’impasto lavorando sopra il foglio di carta forno.
Potete scegliere di ottenere Crackers croccantissimi o leggermente morbidi, lo spessore ne determinerà la consistenza; io li preferisco leggermente morbidi, Fausto croccanti, assottiglio la sfoglia a 2/3 mm per la versione morbida e 1 mm per la versione croccante, controllando la cottura per evitare di bruciarli.
Preriscaldate il fono a 190°C/200°C.
Trasferite, con un movimento deciso, il foglio di carta forno su una teglia, con l’aiuto di una rotella, o semplicemente con un coltello, incidete la sfoglia ricavando i crackers della dimensione che preferite, infornate e cuocete per circa 10 minuti.
Controllate la cottura, nel caso di Crackers sottili basteranno 7 minuti di cottura.
Estraete la teglia, staccate i crackers, girateli e infornate proseguendo la cottura per altri 5 minuti circa.
Sfornate, fate raffreddare e…….. gustate.


La consistenza dei crackers rimane invariata per giorni, io li conservo a temperatura ambiente in un contenitore coperto da un foglio di carta casa, evito di chiuderlo con il coperchio per non farli ammorbidire.
E’ possibile sostituire l’ortica con lo stesso peso di verdure a foglie, in questa stagione perfetti gli spinaci da taglio o le biete.

 

4 risposte a “Crackers all’ortica”

  1. Oddddioooo che magnificenza… Cavolo feli non dovevi farlo! Mi hai fatto tornare in mente i miei crackers di lenticchie e la voglia di croccante si è di nuovo insinuata in me…. Ma questi all’ortica devono essere davvero speciali! Prendo spunto e proverò in versione senza farina… Bah ti farò sapere se esce in pasticcio ..ehheheeheh…che danno sono.. Brava Feli, una ricetta davvero invogliante…guarda a saperlo ieri siamo passati da Cremona… 😂😂😂 un abbraccio a tutta la vostra famiglia!E auguri anche se in ritardo 😚

    • ledeliziedifeli ledeliziedifeli ha detto:

      Secondo me riescono anche senza farina di legumi, saranno più morbidi, meno crackers…. ma buonissimi 🙂 ieri pomeriggio relax, film, copertina….. 😉 mi avrebbe fatto piacere vederevi:-)

  2. pascale ha detto:

    buongiorno,
    non ho la farina di piselli, con quale (senza glutine…) posso sostituirla?
    grazie mille

    • ledeliziedifeli ledeliziedifeli ha detto:

      Ciao Pascale, puoi sostituire la farina di piselli con ceci, lupini o altro legume, devi adattare la quantità di liquidi di conseguenza, aggiungine poca alla volta solo se necessario. Fammi sapere come ti riescono, mi fa piacere

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *