Giu 5
2017

Raw-crackers di zucchine

Adoro i crackers crudisti, stuzzicanti, sfiziosi e versatili, con pochi ingredienti e aromi è possibile solleticare anche i gusti più esigenti.

In questa versione ho sfruttato le zucchine, l’orto va alla grande ed ogni giorno si cerca di reinvertarle per creare piatti sempre originali e gustosi.
Nei crackers sono pefette, la consistenza e il sapore delicato permettono di personalizzarli e di ottenere crackers sottili e croccanti.

Ingredienti:
1 kg di zucchine
30 gr di anacardi
30 gr di semi di lino
30 gr di semi di chia
il succo di 1 limone
1 cucchiaio di capperi sotto sale
6 pomodorini secchi
sale integrale a piacere se necessario
origano a piacere

Procedimento:
La sera precedente o qualche ora prima, mettete in ammollo in una ciotola i capperi e i pomodorini, in una seconda ciotola i semi di lino e chia ed in una terza gli anacardi.
Lavate e spazzolate le zucchine, tagliatele a tocchetti e versateli nel robot da cucina, tritateli sino ad ottenere un trito fine e acquoso.
Versate il trito delle zucchine in una ciotola, scolate e sciacquate i capperi, scolate i pomodorini secchi, versateli nel robot da cucina e tritate sino ad ottenere un trito omogeneo.
Scolate e sciacquate i semi di chia, i semi di lino e gli anacardi, versateli nel robot e tritateli sino ad ottenere un composto colloso e viscoso.
Unitelo nella ciotola con gli altri ingredienti, aggiungete l’origano e il succo di limone, amalgamate con cura incorporando gli ingredienti.
Il composto inizierà a legarsi, i semi di lino e di chia assorbiranno il liquido emesso dalle zucchine.
Assaggiate e salate solo se necessario, i capperi e il succo di limone danno salinità.
Riponete la ciotola in frigorifero e fate riposare un paio d’ore.
Riprendete il composto e distribuitelo sui vassoi dell’essiccatore foderati con carta forno, con una spatola stendetelo sino 3/4 mm di spessore.
Sistemati i vassoi nell’essiccatore e procedete utilizzando il programma crudo “P3”.
Dopo 4/5 ore estraete i vassoi e con un coltello a lama liscia incidente il composto formando i crackers.
Proseguite sino a quando non sarà possibile staccarli e girarli, circa 15 ore, successivamente proseguite sino ad ottenere crackers croccanti e asciutti, serviranno circa 24 ore.


Si conservano a temperatura ambiente a lungo…. anche se sarà davvero impossibile resistere.

 

4 risposte a “Raw-crackers di zucchine”

  1. Lu ha detto:

    Grande..

  2. lucia ha detto:

    Ciao, ti faccio i miei complimenti per il tuo blog davvero molto interessante.. ricette intriganti e davvero gustose!! volevo sapere se è possibile cuocere al forno a bassa temperature questi cracker o si deve utilizzare solamente l’essiccatore?
    grazie

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *