Ott 10
2014

Piadine & Pizze gluten-free

Definirla Piadina è azzardato, sia gli ingredienti che la preparazione sono completamente diversi. Ma il risultato è altrettanto gratificante.
Per ottenere un buon impasto simile alle piadine, ma senza glutine, è necessario ricorrere a qualche piccolo “trucco”.

PIADINA-E-PIZZA-SENZA-GLUTINE

Le farine naturalmente prive di glutine hanno bisogno di maggior idratazione, impastate e cotte in padella risulterebbero troppo asciutte e con scarsa elasticità; utilizzando questo procedimento e la pasta madre senza glutine, si ottengono piadine elastiche e croccanti, gustose e appaganti.
Sono certa che gli amanti della vera Piadina Romagnola, mi perdoneranno per aver utilizzato la definizione “Piadina”, ma il risultato che volevo ottenere era proprio questo: una piada croccante, il contenitore perfetto per un ripieno morbido e gustoso.

PIADINA-E-PIZZA-SENZA-GLUTINE
Con la stessa base ho confezionato anche delle pizze, incredibilmente buone…. leggere e invitanti.
Anche Fausto, abituato al glutine, ha apprezzato l’impasto leggero e appagante.
Una gustosa e allegra cena a base di Piada e Pizza, il tutto rigorosamente vegan e gluten-free.

Ingredienti:
280 gr. di pasta madre senza glutine
200 gr. di farina di mais integrale
200 gr. di farina di grano saraceno
700-800 ml. circa d’acqua
1 cucchiaino di sciroppo di riso
un pizzico di origano essiccato (facoltativo)
sale q.b.
olio extravergine d’oliva q.b.

Ingredienti per la farcitura:
Salsa al pomodoro autoprodotta
zucchine grigliate
carote a julienne (crude)
vegan formaggio: Strachicco e Chicca *

Procedimento:
In una ciotola setacciare le farine e aggiungere l’origano essiccato.
Sciogliere la pasta madre senza glutine (rinfrescata) con poca acqua e un cucchiaino di sciroppo di riso, aggiungere le farine, amalgamare accuratamente aggiungendo l’acqua necessaria (circa 700 ml.) per ottenere un composto morbido e fluido. Miscelare con cura, muovendo la pastella dal basso verso l’alto per far inglobare aria all’impasto.
Chiudere con pellicola per alimenti e conservare in frigorifero per 24 ore circa. Se desiderate potete tenere la pastella a temperatura ambiente per 4 ore circa.
Riprendere la pastella, salarla e miscelarla accuratamente, se necessario aggiungere altra acqua; per ottenere piadine abbastanza sottili ed elastiche, la pastella deve risultare abbastanza fluida.
Scaldare una padella antiaderente del diametro di 18 cm., oliarla leggermente (solo per la prima piadina). Versare un mestolino di pastella, roteare la padella per distribuire il composto, se necessario diluire il composto, l’importante è distribuirlo velocemente per ottenere delle piadine abbastanza sottili ed elastiche.
Cuocere a fiamma vivace per qualche minuto, la piadina si staccherà da sola dalla padella, girarla e cuocerla anche dal lato opposto, basteranno pochi minuti.
Durante la cottura si formeranno dei buchetti, la pastella a contatto con il calore lievita.

PIADINA-E-PIZZA-SENZA-GLUTINE
Regolare la temperatura della padella per ottenere una perfetta e veloce cottura, con la padella calda basteranno pochi minuti a piadina e non sarà necessario utilizzare l’olio.
Proseguire sino ad esaurire la pastella.

PIADINA-E-PIZZA-SENZA-GLUTINE
Ora è possibile farcire le piadine.

Ho trovato al all’Ipercoop un nuovo prodotto: *Strachicco e Chicca, la versione vegan della Crescenza e della Mozzarella.
Incuriosita ho voluto provarli, personalmente non amo i formaggi vegan, li trovo troppo artificiosi e speziati; non sento la mancanza del formaggio e ho sempre considerato inutile cercare sostituti nella versione vegan, il formaggio non è replicabile.
Ma per quanto riguarda preparazioni tipo piadine e pizza, Fausto gradisce la sensazione che il formaggio regala, la cremosità che lega gli ortaggi senza sovrastare e modificare il sapore della farcitura.
Questi prodotti soddisfano le aspettative: in cottura si sciolgono, diventano cremosi e avvolgono gli ortaggi.
Sono delicati e ricavati dal riso integrale italiano germogliato, niente soia, niente farine, niente glutine.

Per testarli ho provato a confezionare delle pizze farcite con salsa al pomodoro, carote “crude” a julienne, zucchine e Chicca.
PIADINA-E-PIZZA-SENZA-GLUTINE
Mentre per le piadine ho utilizzato carote “crude” a julienne, zucchine e Strachicco.

PIADINA-E-PIZZA-SENZA-GLUTINE
Ho farcito le piadine, le ho piegate e passate per qualche minuto in forno, anche la pizza è stata farcita e cotta in forno per qualche minuto.

PIADINA-E-PIZZA-SENZA-GLUTINE
Una cena tutta gluten free gustando piadine e pizze.
La base è perfetta, gustosa, morbida e il passaggio in forno la asciuga leggermente, diventa croccante, al punto giusto.
Non sono le vere ed originali piadine, l’impasto è completamente diverso, ma non per questo meno buone o gustose, soddisfano le aspettative e regalano un pasto originale e sfizioso.

 

E’ possibile replicare la “piadina” anche utilizzando pasta madre con glutine e farine con e senza glutine, il risultato non sarà adatto a intolleranti e celiaci, ma altrettando buono, leggero e sfizioso. La quantità d’acqua andrà adattata in base alle farine utilizzate.
La pastella delle piadine è simile a quella utilizzata per confezionare le Crespelle, alla fine del post troverete i dosaggi di chi ha voluto provare la versione con glutine.

 

Con questa ricetta partecipo alla raccolta: Integralmente del blog di Daria del il Blog della Daria

INTEGRALMENTE2

e al contest di Quasicuoche.it – I Eat Veg, per la categoria piatti salati.

I EAT VEG

 

14 risposte a “Piadine & Pizze gluten-free”

  1. Daria ha detto:

    Anch’io le faccio in padella con procedimento simile e le trovo ottime, anche il mio solito tester “bimbe” le giudica perfette, quindi sono certa che anche le tue lo siano. Ho della farina di mais bianco perla appena macianata dal mio fornitore di verdura del gas che quest’anno ha messo anche un po’ di mais e mi sa che le provo con quella.
    Grazie anche per la recensione dei veg-formaggi coop, li avevo visti on-line e mi avevano incuriosito, se li vedo dalle mie parti li provo!

    • ledeliziedifeli ledeliziedifeli ha detto:

      Carissima, mi fa piacere ti siano piaciute… il mio tester è Fausto, un tester severo, è abituato ai prodotti con glutine e spesso non ama i miei esperimenti. Se apprezza lui… ok ora sono perfetti!!! queste piade/pizze le abbiamo gustate insieme, lui ha fatto il pieno, lodandole. Sono certa che con la tua farina saranno speciali, interessante la farina di mais bianco, appena la trovo la provo anch’io 🙂 Quando ho assaggiato i “formaggi” ero scettica e quasi con timore ho fatto il primo assaggio…. mi sono ricreduta immediatamente, piacevoli, comodi, e senza ingredienti strani. Per queste preparazioni sono perfetti…. così anche Fausto avrà la sua pizza con formaggio. Personalmente ho preferito lo Strachicco, la Chicca è più consistente e delicata, lo Strachicco ha un leggero retrogusto acidulo, ricorda (non ne sono sicura, non lo ricordo più) la crescenza.

  2. Elena AltraCucina ha detto:

    Interessante! non avendo la pasta madre senza glutine, mi chiedo se valga la pena fare un esperimento usando p.m. ‘normale’ e farine senza glutine…cosa ne uscirà?
    a proposito dei ‘formaggi’ che citi: anch’io sono rimasta piacevolmente sorpresa…

    • ledeliziedifeli ledeliziedifeli ha detto:

      Secondo me vale la pena di provare con la pm con glutine, ovviamente regolando la dose con la quantità di farina ed acqua, ma sono certa che il risultato sarà ottimo…. Se vuoi posso darti un pezzetto di Bernie, ci possiamo accordare e trovare 😉 Se fai l’esperimento con la pm con glutine e vuoi condividerlo, lo pubblico volentieri. Un abbraccio. I formaggi sono buoni, mi sono piaciuti!!! li acquisterò ancora.

  3. ricettevegolose ha detto:

    Ma quanto sono invitanti!!! A me piacciono un sacco queste piade/pizze alternative, le voglio provare presto 🙂

  4. Roberta ha detto:

    Carissima Felicia, vorrei solo spiegarti la gioia tutta infantile di una perfetta ignorante in materia di computer: questa mattina aprendo la mia posta elettronica ho trovato la Tua e-mail!!!! Stupore, GIOIA infinita!!!!!!!!!!!! Nessun problema se inviata da tale Admit!!!!!!!!!!!!!!! La Feli ha scritto Proprio a Me!!!!!! Sarei corsa da mio marito e saltandogli al collo gli avrei esternato tutta la mia felicità, ma era al lavoro. Solo dopo alcuni secondi ho realizzato e sono scesa nel mondo reale. D’altra parte, dirai tu, cosa possiamo aspettarci da una che al mattina, quando P. Sottocorona (meteorologo di La7) saluta, in fondo al cuore è convinta che stia salutando Lei?!!!!!!! L’unica cosa che ho potuto fare è ridere ridere e ridere ancora della mia ingenuità da bambina!!!!!
    Ti scrivo questo perché possa divertirti anche tu insieme a me!

    Buona serata e buon fine settimana

    • ledeliziedifeli ledeliziedifeli ha detto:

      Carissima Roberta, hai avuto il piacere di conoscere Admit…. io l’ho solo visto apparire sul pc ma non ci siamo presentati!!!! la tecnologia… sapessi che fatica ho fatto a seguire le indicazioni di Diego mentre mi metteva a punto il blog, ho seguito ma sinceramente…. non so quanto ho capito. Sulla scrivania ho i vari bigliettini, per ricordarmi i vari passaggi. Mi sono divertata tantissimo a leggerti, ho coinvolto anche mio marito…. mi piace il tuo paragone con P.Sottocorona, che bello essere salutati ogni mattina….. sei fortunata 😉 Un abbraccio

  5. londarmonica ha detto:

    Ora urge la pasta madre gluten free e poi… avrò mille barattolini in frigo fra paste madri differenti che prenderanno possesso del mio spaziooooo

    • ledeliziedifeli ledeliziedifeli ha detto:

      Come me… pasta madre con glutine, pasta madre senza, kombucha… in poche parole i miei appuntamenti fissi!!! ma mi diverto troppo e non ci rinuncerei mai 🙂 Alla prossima occasione ti porto un pochino di pm senza glutine, pensa che al MiVeg l’ho portata a Cristina. 😉

  6. Serena ha detto:

    Le ho fatte, sono buonissime!
    Ho usato anche io un formaggio di riso spalmabile tipo crescenza, ma di un’altra marca….effettivamente ci sta molto bene!
    Ne ho fatte alcune con il ripieno che hai suggerito tu (buono!) e alcune con porri e piselli fatti andare prima in padella….buone anche così 🙂
    Grazie!
    La prossima tua ricetta che proverò saranno le pizzette….mi sono sbirciata tutte le tue ricette gluten free 🙂

    • ledeliziedifeli ledeliziedifeli ha detto:

      Sono felice che ti siano piaciute… anch’io cambio spesso ripieno, e non solo quando le faccio, le congelo, le divido da un foglietto di carta forno, poi in congelatore…. sono sempre pronte all’uso, comode e buonissime. Sono certa che anche le pizzette ti piaceranno…. decisamente sfiziose 🙂

  7. Rugia ha detto:

    Cottura in forno come? Grazie 🙂

    • ledeliziedifeli ledeliziedifeli ha detto:

      Bastano pochi minuti, solo il tempo per far sciogliere il “formaggio”. 5 min a 180°C dovrebbero bastare, dipende dal tuo gusto personale, se preferisci rendere croccante l’impasto aumenta il tempo di qualche minuto, valuta al momento, toccando la piadina e la base delle pizze.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *