millefoglie di daikon

Millefoglie di daikon

Adoro il daikon, crudo a spaghetti è irresistibile, cotto si accentua la sua nota aromatica.
Il Millefoglie di daikon è il mix perfetto. Croccante e aromatico in questa ricetta si esalta e si valorizza.

millefoglie di daikonVolevo provare un’alternativa, una preparazione semplice e leggera, volevo un daikon buono, originale, gustoso……
L’esperimento è riuscito perfettamente: il Millefoglie di Daikon è irresistibile.

Ingredienti:
1 daikon
poco sale integrale dolce di Romagna alla Salicornia
farina di riso q.b.

Procedimento:
Sbucciare e lavare il daikon
Affettarlo sottilmente.
Adagiare le fettine di daikon in un colapasta, insaporire con il timo e poco sale, distribuirli massaggiando il daikon.
Cospargere con poca farina di riso e scuotere lo scolapasta per eliminare l’eccesso, aiutarsi con le mani per distribuirla in maniera omogenea.
Foderare il fondo di una teglia di 20 cm di diametro con carta forno, (ho utilizzato una teglia a cerniera).
Oliare leggermente. Disporre le fettine di daikon a cerchio leggermente sovrapposte.
Partire dall’esterno della teglia per terminare il primo strato al centro.
Formare  tre o quattro strati.
Il daikon che ho utilizzato mi ha permesso di formare quattro strati.
millefoglie di daikon
Assestare e compattare il millefoglie, coprire la teglia con un foglio d’alluminio senza che entri in contatto con la preparazione.
Cuocere in forno caldo a 180° per circa 30 min., scoprire, controllare la quantità d’acqua emessa dal daikon, se dovesse eccedere è meglio eliminarla: si può recuperare ed aggiungere ad una zuppa di verdure. Continuare la cottura a teglia scoperta per altri 20 min. abbassando la temperatura a 160°.
millefoglie di daikon
La parte superiore risulterà più asciutta e il daikon  sarà cotto e croccante. Le fette sul fondo della teglia saranno cotte e morbide, mentre quelle centrali risulteranno al dente.
millefoglie di daikon
Un mix di consistenze che rende questo millefoglie unico.

24 commenti su “Millefoglie di daikon”

  1. Sai che non ho mai mangiato il daikon? Ma questa millefoglie mi invoglia proprio a tentare l’assaggio! Esiste un paragone a livello di sapore con qualche altra verdura? Giusto per capire se potrebbe piacermi 😉

    Rispondi
  2. Tornando a vivere nel piccolo paesello trovo difficoltá a trovare i daicon, qua non hanno idea di cosa siano!
    Ma questa piccola assenza compensa il piacere di poter rivivere nel mio habitat 🙂
    La citta’ é bella,comoda e ricca di ogni cosa,ma a me stava stretta.
    A me occorreva vivere in campagna,vicino ai miei cari,senza daikon,certo…ma con un intero orto gigante tutto per me 🙂
    Ti invidio la tua ricetta!
    E sai che ti dico?
    Che ora vedo se posso farli crescere nella mia terra !

    Rispondi
    • Sono felice del tuo ritorno a casa… finalmente!!!! e sono certa che riuscirai a coltivarti il daikon, io quest’anno voglio provarci, anche se so che il nostro terreno non è adatto…. Si sa mai… Vedo l’ora di vedere il tuo orticello in pieno vigore 🙂

      Rispondi
  3. Ciao Feli, bellissima idea! Il daikon non so come ma qui lo trovo facilmente (leggo i commenti, mi ritengo fortunata visto che oltretutto non vivo in una metropoli!).. avevo visto tempo fa su un giornale una ricetta per farlo fritto (tipo patatine fritte), dopo averlo irrorato con del succo di limone, ma non sono molto brava con la frittura.. questa ricetta al forno mi piace molto e credo sarà quella giusta per sperimentarlo (ho letto anche della tua vellutata!!).. un bacione a presto 🙂

    Rispondi

Lascia un commento