Ott 23
2014

Raw-ravioli

E’ bastato ammirare una fotografia sul libro “Il Crudo è servito” di Lucia Giovannini e Giuseppe Cocca, per decidere di farli: dovevo assolutamente provarli.
Ho aspettato con pazienza l’arrivo delle rape e alla prima occasione li ho realizzati.

RAW-RAVIOLI
Ho personalizzato la ricetta proposta nel libro, volevo stupire vista e gusto.
Il Pesto di carote con qualche piccola modifica, è un ripieno perfetto e basta allungarlo e gonfiarlo per ottenere una deliziosa e bellissima salsa.
Le quantità sono indicative, è possibile personalizzare completamente la ricetta modificando il ripieno e la quantità di rape.

Ingredienti:
2 Rape bianche
50 gr. di mandorle (con la buccia)
il succo di 1 limone piccolo
150 gr. di carote
2 o 3 foglioline di salvia
sale dolce di Romagna q.b.
olio extravergine d’oliva

Procedimento:
Sbucciare e affettare sottilmente le rape, 1 mm. circa, consiglio di utilizzare una mandolina e di provare a piegare la fettina per valutare lo spessore.
Fare ammorbidire per qualche ora le mandorle, eliminare l’acqua d’ammollo e la buccia.
Nel boccale del frullatore inserire le mandorle, le carote tagliate a piccoli pezzi, la salvia, il succo del limone e poco sale dolce di Romagna. Frullare.
Evitare di aggiungere liquidi, se il frullatore stenta a ridurre in purea le carote, può essere utile grattugiarle prima di frullarle.
Assaggiare ed eventualmente aggiustare di sapore.
Amalgamare con una spatola il composto. Distribuire un cucchiaino di Pesto di carote al centro della fettina di rapa.
Chiudere con una leggera pressione cercando di non far fuoriuscire il ripieno.
Allungare il pesto rimasto con l’acqua necessaria per ottenere un composto morbido, aggiungere due cucchiai di olio extravergine d’oliva e frullarlo con movimento verticale facendogli inglobare aria, assaggiare ed eventualmente aggiustare di sapore.
Servire i Raw-ravioli condendoli con il Pesto di carote.

RAW-RAVIOLI
Squisitamente buoni, appaganti e gratificanti. Il ripieno esplode in bocca regalando il gusto unico e inimitabile della carota, il sapore della rapa scompare, ma rimane la piacevole consistenza croccante.
Apprezzati anche da Fausto che proprio non ama le rape, un piatto veloce e leggero, scenografico e assolutamente perfetto per stupire gli ospiti.

RAW-RAVIOLI

Consiglio di confezionare i Raw-ravioli qualche ora prima di servirli e conservarli in frigorifero, lasciarli a temperatura ambiente almeno 30 minuti e condire con il Pesto di carote solo al momento di servire.

9 risposte a “Raw-ravioli”

  1. londarmonica ha detto:

    Sono una bontà! Io li ho appena fatti l’altro ieri con del cavolo rapa rosso. Abbinamento rapa e carota perfetto. Mi sa che li rifaccio. Certo che la composizione del piatto è spettacolare. Grazie di queste bontà e buona giornata

    • ledeliziedifeli ledeliziedifeli ha detto:

      Grazie carissima, hai proprio ragione l’abbinamento è riuscito… ci sono piaciuti tantissimo, ti assicuro che si presentano da soli, sono talmente carini che non c’è bisogno di grandi manovre 🙂

  2. Daria ha detto:

    Meraviglia! Sei sempre bravissima e sorprendente! Devo trovare la rapa bianca…

    • ledeliziedifeli ledeliziedifeli ha detto:

      Devi proprio provarli, se non trovi la rapa anche il cavolo rapa, affettato sottilmente, il ripieno puoi tranquillamente utilizzare quello che preferisci, anche gli eventuali scarti dopo aver affettato il cavolo rapa o rapa. A me non restano scarti, sono tutti destinati a Frida… adora rape, cavolo rara, daikon, carote!!!

  3. Roberta ha detto:

    Feli, che belli che sono, elegantissimi!Sembrano dei foulard di seta bianchi…
    Cosa dici li potrei replicare con sedano rapa, penso di sì… a noi le rape piacciono solo cotte…
    Sei una VERA artista, hai provato ad accostare il tuo piatto ad un quadro di Monet… provaci!
    Bacio

    • ledeliziedifeli ledeliziedifeli ha detto:

      Grazie carissima… Monet!!!! non potrei mai accostare un piatto ad un’opera di un grande maestro, i miei sono solo piccole delizie commestibile, i raw-ravioli sono talmente carini che si presentano da soli…. Certo puoi provare con il sedano rapa, tagliano sottilmente e se troppo duro fallo marinare da solo prima di farcire le fette. Come ho scritto a Daria gli scarti li puoi usare come farcitura insieme ad altri ortaggi. Bacione

  4. ricettevegolose ha detto:

    Bellissimi! Sono proprio invogliata a provarli…ma ho un po’ paura della piccantezza del sedano rapa, l’ho già provato e non l’avevo apprezzato molto…però era cotto e condito solo con sale e olio, magari con la carota si “addolcisce” 🙂 Un abbraccio e buon weekend!

    • ledeliziedifeli ledeliziedifeli ha detto:

      Grazie carissima, belli e buoni… io ho usato le rape bianche, quelle comuni… si possono usare tutti gli ortaggi che si preferiti, sedano rapa, cavolo rapa, rapa rossa ecc. l’importate è tagliarli a fettine sottilissime. Provali, magari utilizzando l’ingrediente che più gradisci. Questa combinazione rape/carote si è rilevata vincente, le carote hanno regalato alle rape una dolcezza unica.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *