Albetta brownies

Quest’anno l’orto ci ha regalato una quantità incredibile di Trombetta di Albenga.
Una zucchina deliziosa, il sapore delicato e la polpa soda la rendono unica.

albetta-browiens-021-ab
Somiglia ad una zucca, soprattutto nel colore, ma in realtà il sapore è molto più delicato e la polpa più morbida.
La cucino volentieri e anche se la mangiamo spesso è sempre apprezzata; il fusto senza semi la rende perfetta per qualsiasi preparazione.
La parte contenente i semi mi lascia meno libertà di preparazione: generalmente la uso per vellutate o zuppe di verdure, ma ho voluto provare un nuovo utilizzo.
Il risultato è stato sorprendente!!!!

Ingredienti:
600 gr di zucchine Trombetta di Albenga
200 gr di farina di riso
50gr di maizena
50 gr di zucchero di canna
50 gr di mandorle bianche (la buccia influisce sul colore del dolce)
50 gr di uvetta
1 cucchiaio di olio di semi
2 cucchiai di semi di lino (macinati finissimi)
1 bustina di lievito per dolci
100 ml d’acqua o latte vegetale (circa)
Zucchero di canna scuro (per la finitura)

Procedimento:
Sbucciare, lavare e cuocere a vapore la zucchina (si può fare anche il giorno prima e conservare la zucchina in frigorifero).
Ammollare l’uvetta e le mandorle almeno 15 minuti.
Le mandorle devono essere ricoperte da pochissima acqua.
Frullare le mandorle con l’acqua sino ad ottenere una crema liscia, risciacquare ed asciugare l’uvetta.
Nel boccale del frullatore, insieme alla crema di mandorle, frullare la zucchina. Se necessario allungare con poco latte di soia preso dal totale.
In una ciotola, miscelare gli ingredienti secchi, unire i semi di lino e l’uvetta.
Incorporare il composto di zucchina e mandorle, amalgamare. Allungare con l’acqua o il latte vegetale.
Non esagerare con l’acqua, il composto deve risultare corposo e compatto.
Foderare uno stampo rettangolare di carta forno bagnata e strizzata. Versare il composto e distribuirlo uniformante con una spatola.
Spolverare la superficie con zucchero di canna scuro macinato finemente, e cuocere in forno caldo per 30-40 min. a 180°.

L’ispirazione è nata dai miei Brownies barba-ciok, ma ho voluto creare un dolce più delicato, perfetto per la prima colazione.
Le mandorle amplificano il gusto delicato della zucchina, trasformate in crema si amalgamo perfettamente.
L’uvetta dolcifica naturalmente.

Ho utilizzato i semi di lino macinati per timore che il composto non legasse, si sono rilevati perfetti, la consistenza è umida e corposa.
La spolverata finale con lo zucchero di canna scuro, dona una doratura piacevole e un aroma unico.

La consistenza del dolce cotto, ricorda il castagnaccio, ma delicato e aromatico.
Ho provato ad utilizzare anche i mirtilli essiccati al posto dell’uvetta, fantastici!!!! In questo caso ho ridotto leggermente lo zucchero.
Sono molto soddisfatta del risultato, un dolce perfetto per colazione, leggero, gustoso e senza glutine.

Un commento su “Albetta brownies”

Lascia un commento