Crackers di platano

Versatile platano

Il platano si è rivelato un ingrediente incredibilmente versatile e autonomo.
Non necessita di particolari attenzioni nè di altri ingredienti, ma solo di pochissima pratica e manualità.
Dieci minuti del mio fine settimana è dedicato ai crackers di platano: velocissimi da preparare e buonissimi, purtroppo con altrettanta velocità vengono spazzolati e… finiscono in poche ore.

Sul web trovate moltissime ricette, io vi lascio la mia versione, personalizzata e testata da ormai innumerevoli sfornate.

Ingredienti:
2 platani
sale integrale
olio di semi di girasole bio spremuto a freddo

Procedimento:
Preriscaldate il forno a 200°C, lavate i platani, adagiateli su una teglia e infornateli, cuoceteli per circa 40 minuti.
La buccia si scurirà completamente e se provate a bucarli con un stuzzicadenti la polpa deve risultare leggermente cedevole mentre la buccia rimarrà molto coriacea.
Sfornateli e ancora caldi sbucciateli, tagliateli a pezzettoni e versateli in un robot da cucina, aggiungete un paio di cucchiai di acqua, poco sale e continuate a tritare sino a quando il platano si trasformerà in una palla compatta.
Se necessario aggiungete poca acqua alla volta.
In molte ricette sul web consigliano l’aggiunta di olio, personalmente trovo che appesantisca troppo, preferisco unire solo l’acqua necessaria a reidratare il platano.
Suddividete il vostro impasto in due o tre panetti, adagiateli su un foglio di carta forno oliato, coprite con un secondo foglio di carta forno e con il mattarello tirate l’impasto sino ad renderlo sottilissimo, quasi trasparente e cospargete la superficie con fiocchi di sale.
Preriscaldate il forno d 190°C
Con un movimento deciso, trasferite la carta forno su una teglia di adeguate dimensioni, con la rotella o con un coltello ritagliate i crackers, infornate e cuocete per circa 15 minuti, girandoli a metà cottura e controllando con frequenza la cottura perchè tendono a scurirsi facilmente.
Sfornate, fate raffreddare completamente, durante il raffreddamento diventeranno croccanti.
Conservateli in un contenitore o in un sacchetto di carta, meglio evitare contenitori con chiusura ermetica poichè tendono ad ammorbidirsi.

Nota: per ottenere crackers croccanti è importante ricavare una sfoglia molto sottile.
Girare la sfoglia durante la cottura sarà semplicissimo, basta sollevare la sfoglia con delicatezza e girarla, separerete con facilità i crackers da cotti e freddi.

Un commento su “Crackers di platano”

Lascia un commento