Set 18
2017

Taralli di lenticchie e zucca alla salvia

E’ davvero difficile non sperimentare nuovi ingredienti con un ‘amica così speciale….

Elisa mi vizia e quando ne ha la possibilità mi fa provare nuovi ed interessanti prodotti, come una bimba mi accendo, inizio a pensare e a fantasticare su come sfruttarli ed interpretarli.
La farina di zucca che mi ha donato un paio di mesi fa è stata la miccia che ha acceso una bomba gigantesca.
L’ho testata ed apprezzata ma non solo…. l’ho spudoratamente copiata; da allora la mia dispensa si è arricchita di “farine” di ortaggi: zucchine, pomodori, zucca, mele, capperi… e non è ancora finita, tutto quello che non viene consumato viene ridotto in farina!!!
Per questa preparazione ho utilizzato la farina di zucca delle Le farine Magiche, che consiglio a chi non ha l’essiccatore e non può autoprodurla.
Sulla confezione si legge che 100 g di farina di zucca corrispondono a 600 g di zucca fresca, potete quindi immaginarvi la bontà di questi Taralli, lenticchie, zucca alla salvia…. un abbinamento vincente ed irresistibile per un prodotto unico.

Ingredienti per circa 60 taralli circa:
150 gr di farina di lenticchie
50 gr di farina di mais fioretto
50 gr di farina di zucca
cipolla essiccata tritata autoprodotta a piacere
sale integrale a piacere
salvia essiccata tritata autoprodotta a piacere
100 ml circa di acqua gasata

Procedimento:
In una ciotola versate le farine miscelate, aggiungete la cipolla, il sale, la salvia, amalgamate con cura.
Unite l’acqua aggiungendone poca alla volta e impastate sino ad ottenere un impasto morbido e leggermente colloso.
Infarinate la spianatoia con poca farina di mais, lavorate brevemente l’impasto, ricavate dei rotolini del diametro di circa 5 mm. Tagliateli della misura scelta chiudeteli ad anello ricavando i taralli.
Preriscaldate il forno a 180°C, adagiate i taralli su una o più teglie foderate con carta forno, infornate e cuocete per circa 10-12 minuti.


Prima di sfornare toccate i taralli: al tatto devono risultare ancora leggermente morbidi, si asciugheranno durante il raffreddamento diventando mediamente croccanti.
Fate raffreddare completamente e….. sono certa che anche voi non riuscirete a resistere, sono una vera e propria tentazione.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *