pasta brisè vegan e gluten free

Pasta brisè vegan & gluten free

Era da tempo che cercavo di mettere a punto una pasta Brisè, friabile, morbida ed abbastanza elastica da poter essere modellata.
Non è facile utilizzando farine naturalmente prive di glutine, ma finalmente sono riuscita a centrare il mio obiettivo.

rp_pasta-brise-gluten-free-030.jpg
Con pochi e semplici ingredienti il risultato è garantito e posso affermare: un ottimo risultato.
Mi sono gustata un mini strudel, dei panzerotti e anche una mini crostatina….. con grande soddisfazione.
La protagonista della ricetta è la pasta Brisè.
E’ possibile confezionare torte salate, panzerotti, strudel, crostatine, crackers… con un pizzico di fantasia tutto è consentito.

Ingredienti:
150 gr di fagioli cannellini cotti
150 gr di farina di riso integrale o raffinata
50 gr di farina di grano saraceno
sale q.b.
50 ml d’acqua calda circa
1 cucchiaio di olio extravergine d’oliva

Procedimento:
Frullare o tritare molto finemente i cannellini, sarà necessario aggiungere poca acqua.
In una capace ciotola miscelare le farine con il sale, unire il passato di fagioli e iniziare ad impastare, aggiungere l’acqua calda necessaria per ottenere un impasto morbido e non appiccicoso.
Unire l’olio extravergine d’oliva e impastare per almeno 10 minuti. E’ fondamentale impastare a lungo per permettere a tutti gli ingredienti di amalgamarsi perfettamente.
Avvolgere la pasta in pellicola per alimenti e far riposare in frigorifero per almeno 30 minuti.
Riprendere l’impasto, oliare leggermente il piano lavoro e assottigliare la pasta sino ad arrivare allo spessore desiderato.
Ho preferito oliare il piano lavoro piuttosto che infarinarlo: non volevo renderlo troppo asciutto, basta un goccio d’olio per evitare che l’impasto si attacchi alla spianatoia.
Farcire con gli ingredienti che si preferiscono, cuocere in forno caldo a 180°. I tempi di cottura dipendono dalla farcitura e da quello che si sceglie di confezionare.
pasta brisè vegan e gluten free
Per cuocere strudel, panzerotti e crostatina sono bastati 20 min.
pasta brisè vegan e gluten free
Ho utilizzato cavolo cappuccio viola leggermente stufato come farcitura per mini strudel, panzerotti e crostatine.
pasta brisè vegan e gluten free
Chi lo desidera può aggiungere all’impasto erbe aromatiche tritate finemente,  consigliate se si desidera confezionare dei gustosi crackers.

40 commenti su “Pasta brisè vegan & gluten free”

  1. Buongiorno cara Feli…questa ricetta deve essere proprio una bella scoperta! Sono troppo curiosa di assaggiare il sapore e la consistenza di un impasto che contiene anche fagioli…quindi la proverò presto 😉

    Rispondi
  2. Ciao, volevo chiederti se al posto della farina di grano saraceno si puo’ usare qualche altra farina …. grazieeeeee e complimenti 🙂

    Rispondi
    • Grazie carissima, certo puoi sostituire la farina di grano saraceno con altra farina, se vuoi e sopratutto se puoi considerando la quantità minima puoi utilizzare farina con glutine, magari di farro…. Ho unito la farina di grano saraceno perchè è più morbida rispetto a quella di riso e aiuta l’impasto a legare 🙂

      Rispondi
  3. wow Feli bellissima ricetta….sei davvero brava ad inventare senza glutine…ma dimmi i fagioli frullati devono essere a crema? Per quello dici di mettere poca acqua? un abbraccio

    Rispondi
    • Grazie carissima…. mi piace sperimentare ma sopratutto voglio concedermi tutto quello che desidero 😉 E’ proprio come hai detto tu, il risultato dev’essere una crema (simile ad un “burro”) deve legare le farine senza bagnarle troppo 🙂

      Rispondi
  4. Che bell’idea! Secondo te si puo’ fare usando i fagioli corona invece dei cannellini? Volevo provarla stasera ma non ho i cannellini, solo un barattolo di fagioli corona (e’ l’ultimo di quelli che ho messo via lo scorso inverno)

    Rispondi
    • Sicuramente…. ho utilizzato i cannellini perchè la loro buccia si frulla facilmente, se i corona hanno la buccia troppo dura, passali al passaverdura. Sono curiosa di sapere se ti piace 🙂

      Rispondi
  5. Ciao Feli!
    Vorrei provare a farli ma ogni volta che faccio un impasto di questo genere temo che rimanga crudo!
    Quale deve essere la consistenza dell’impasto? Se stendessi l’impasto troppo sottile rischierebbe di diventare duro o i fagioli annullano questo inconveniente?
    Grazie e complimenti per la riuscita! Ho sempre sognato di fare un impasto così! 🙂

    Rispondi
    • Carissima…. l’impasto ha una consistenza molto simile alla brisè classica, si modella ma rimane comunque leggermente più delicato, riesci a stenderlo abbastanza sottile, se guardi la fotografia del rotolino puoi notare che sono arrivata a un 2-3 mm. non diventa duro… i fagioli annullano il problema, rimane leggermente umido, dipende dallo spessore. ma anche friabile, è una consistenza unica… vale la pena di provarlo. Mi farebbe piacere sapere se ti è piaciuto 🙂

      Rispondi
  6. Sono riusciti!
    E sono strabuoni! Credo sarebbero un’ottima base anche per qualcosa di dolce…
    Davvero molto delicati, complimenti!

    Rispondi
    • Sono felicissima ti sia piaciuta!!!! hai ragione la brisè è perfetta anche per i dolci, volendo basta aggiungere poco malto di riso o altro dolcificante…. Grazie per la condivisione 😉

      Rispondi
    • Va benissimo l’integrale, anch’io utilizzo la farina di riso integrale, ti chiedo scusa per non averlo specificato negli ingredienti, spesso do per scontato i piccoli dettagli ma sono importanti. Grazie per la segnalazione 🙂 Ovviamente si può utilizzare anche farina di riso raffinata.

      Rispondi
  7. MERAVIGLIA.
    sto conoscendo molte persone intolleranti al frumento/celiache/allergiche alle graminacee quindi spanderò le tue ricette in lungo e in largo.
    i rotolini col cavolo viola però sono MIEI 🙂

    Rispondi

Lascia un commento