seitan all'uva

Seitan all’uva

L’ispirazione nasce da una ricetta onnivora; abbinare la frutta alla carne spesso è una necessità: si usa per sgrassare o smorzare il sapore della carne.
Ho voluto provare questo abbinamento con il seitan, con un utilità completamente diversa: volevo offrire un piatto aromatico e dal gusto originale.

seitan all'uva
Spesso le fotografie attirano la mia attenzione, quando vedo un piatto non vedo gli ingredienti in sè, immagino ed elaboro la mia ricetta; è quello che è successo guardando la fotografia su Sale & Pepe di Ottobre, ho immediatamente immaginato il seitan.
La veganizzazione della ricetta è andata oltre lo scambio di ingrediente, è assolutamente necessario modificare la metodologia e il procedimento.
Il seitan non è carne, fortunatamente…. e non si cucina come carne anzi, non dimentichiamo che il seitan è glutine, ha bisogno di assorbire i sapori per donarli al momento dell’assaggio.
Il risultato desiderato è stato ottenuto, il seitan è stato apprezzato e lodato, delicato e gustoso, l’uva si è rilevata un ottimo ingrediente.

Ingredienti:
1 confezione di seitan lavato a mano 250 gr.
300 gr di uva bianca
salsa di soia (tamari)
olio extravergine d’oliva
1 bicchierino di Porto bianco
acqua q.b.

Procedimento:
In una ampia padella antiaderente emulsionare un cucchiaio scarso di salsa di soia, con un cucchiaio di olio extravergine d’oliva e l’acqua necessaria per arrivare all’altezza del seitan, disposto in un unico strato nella padella.
Scaldare e unire il seitan, portare a cottura, ogni tanto girare le fette di seitan e far asciugare completamente l’emulsione.
Nel frattempo lavare accuratamente l’uva, staccare gli acini dal graspo e passarne 200 gr in un passaverdura a fori fini. Si deve ottenere solo il succo eliminando vinaccioli e buccia.
Quando l’emulsione sarà stata completamente assorbita dal seitan, alzare la fiamma e bagnare con il bicchierino di Porto bianco, far evaporare e dorare il seitan da tutte e due i lati.
Ritirare il seitan in un piatto, nella stessa padella utilizzata per la preparazione del seitan, versare il succo d’uva e farlo restringere per qualche minuto a fiamma vivace, abbassare la fiamma, unire il seitan e i chicchi d’uva rimasti tagliati a metà e privati dei vinaccioli. Far insaporire per qualche minuto girando le fette di seitan: i chicchi d’uva si devono solo ammorbidire.seitan all'uva
A fine preparazione versare un goccio d’olio extravergine d’oliva e servire.
seitan all'uva
Osservare con attenzione l’espressione di chi assaggia il primo boccone, dopo pochi istante avrete la certezza di aver fatto centro…. l’obiettivo è raggiunto.

* La ricetta prevedeva l’utilizzo di vermut dry; non l’avevo in casa; in alternativa ho utilizzato il porto bianco: ha funzionato perfettamente.

Nota: Il seitan è un prodotto a base di glutine, non adatto a celiaci o intolleranti

18 commenti su “Seitan all’uva”

  1. buona!io adoro in generale gli abbinamenti con la frutta.avevo fatto una volta il filetto di mopur con i mirtilli.ora giustamente è stagione di uva e questa è perfetta.Non ho il porto bianco, solo quello rosso.lo sostituirò e la provo.

    Rispondi
    • Provala… sono certa che ti piacerà moltissimo!!! in mancanza di un liquore secco puoi tranquillamente usare del vino bianco secco, l’importante è far evapore bene la parte alcolica 🙂

      Rispondi
    • Il tuo mopur sarà squisito… l’abbinamento è davvero interessante e non è invasivo, il risultato è un piatto ben equilibrato, piacerà sicuramente anche alle bimbe 😉

      Rispondi
  2. mmm che meraviglia….sembra quasi glassato…e l’uva deve aver un tocco eccezionale….anche io quando vedo un piatto che mi colpisce penso subito a come veganizzarlo 😀

    Rispondi
    • Hai ragione, risulta leggermente glassato, gli zuccheri dell’uva si legano perfettamente al glutine del seitan. Deformazione professionale……. i nostri occhi vanno al di la degli ingredienti 😉

      Rispondi
  3. Cara Felicia, oggi mi sono portata in ufficio, per pranzo, proprio del seitan. L’ho fatto al forno con dei peperoni. La tua ricetta è veramente bella. La proverò sicuramente.

    Rispondi
    • E’ bello vero pranzare con i nostri piatti preferiti!!!! oltre che per necessità mi piace portarmi il pranzo al lavoro….. mi sento a casa 🙂 invitante con i peperoni,,, prova anche la versione all’uva sono certa ti piacera!!!

      Rispondi
  4. seitan all’uva???? solo a guardare la foto sbavo sulla tastiera. devi sapere Feli che sono un’adoratrice del seitan (mi obbligo a farlo max 2 volte al mese ma se fosse per me … tutte le settimane lo mangerei) e dell’uva!! e questo abbinamento cade a faGIUOlo perché ho l impasto nella bacinella e l uva fresca di mercato in frigo!!! ti ragguaglio ovviamente sul risultato!

    Rispondi
    • Anche Fausto adora il seitan, io mi limito all’assaggio mentre lo cucino, purtroppo sono intollerante al glutine, e in questo caso è una dura rinuncia, sopratutto questo piatto….. veramente squisito!!!! Aspetto il tuo ragguaglio, sono certa che ti piacerà 🙂

      Rispondi
    • Ma come mi piace leggere il tuo resoconto!!!! mi fa piacer vi sia piaciuto, anch’io la ritengo perfetta in caso di ospiti, veloce ed originale!!!! bisogna sperare di aver ospiti solo d’autunno 😉

      Rispondi

Rispondi a Verena Annulla risposta