Camandolini senza glutine non fritti (Castagnole)

Li adoravo, tra tutti i dolci Carnevaleschi erano in assoluto i miei preferiti: golosi semplici da realizzare e veloci.

Ed ora… mi sto divertendo a “friggere” i miei Camandolini preferiti!!!
Finalmente sono riuscita a realizzare l’impasto perfetto e grazie alla friggitrice ad aria a friggere senza odori sgradevoli in casa, senza olio ovunque, ma sopratutto senza eccesso di grassi.
Il risultato sono dei Camandoli leggeri, golosi e buonissimi!!!
Non è necessario possedere la friggitrice ad aria, potete tranquillamente cuocerli in forno o se lo desiderate friggerli in olio; vi assicuro che il risultato non vi deluderà, e se avanzano… saranno sempre buonissimi.

Per l’impasto ho variato la ricetta ormai collaudata della Pasta frolla all’avocado aumentando la quantità di grassi (avocado) proprio per ottenere un impasto croccante al morso, ma morbido nel cuore; il sorprendente risultato dimostra la versatilità e la bontà delle frolla all’avocado… ormai eletta la miglior frolla vegan e gluten free!!!

Ingredienti:
100 gr di farina di riso
150 gr di farina di mais
30 gr di farina di semi di lino
50 gr di farina di mandorle
2 avocado maturi 230 gr circa
50 gr di sciroppo di acero o altro dolcificante a scelta
il succo e la scorza di 1 limone
1 bustina di cremor tartaro
la punta di un cucchiaino di bicarbonato di sodio
80/100 ml di liquore all’anice

Procedimento:
Sbucciate e denocciolate gli avocado, tagliate a pezzetti la polpa e versatela in una ciotola capiente, aggiungete il succo del limone e con i rebbi di una forchetta schiacciatelo sino a ridurlo ad una purea grossolana.
Unite le farine, lo sciroppo di acero, la scorza del limone,  con una spatola amalgamate gli ingredienti; successivamente aggiungete il bicarbonato di sodio e il cremor tartaro, unite il liquore all’anice necessario e impastate sino ad ottenere un impasto morbido e leggermente appiccicoso.
Stendetelo a salsicciotto e tagliatelo a tocchetti, modellateli a palline e adagiateli su un vassoio, continuate sino ad esaurire tutto l’impasto.
In una ciotola miscelate 1 parte di olio e 3 di acqua, spennellate con la soluzione i camandoli.
Preriscaldate la friggitrice per 3 minuti a 200°C o il forno a 190°C, adagiate i camandolini nel cestello della friggitrice, pochi alla volta, oppure su una teglia se usate il forno. Infornate e cuocete 5 minuti con la friggitrice e 8-10 con il forno, in ogni caso controllate a metà cottura e girate i camandolini dal lato opposto.
Se decidete di procedere con la frittura non sarà necessario spennellare i camandolini con la soluzione olio/acqua, procedete direttamente alla frittura in olio caldo.

Sfornate o togliete dalla friggitrice i camandolini e fateli raffreddare completamente.
Prima di servire spolverizzateli con poco zucchero di canna ridotto a velo, io ho usato un mix di zucchero di canna e cannella.
Servite…. e senza rimorsi gustateli!!!

Se avanzano saranno perfetti anche il giorno dopo, da provare tuffati nel latte vegetale… una vera delizia.

2 commenti su “Camandolini senza glutine non fritti (Castagnole)”

  1. Appena fatti e mangiati, come dici tu, senza rimorso! Molto buoni…sono finiti in un attimo.
    Ma credo che il mio prossimo acquisto sarà proprio la friggitrice ad aria.
    Grazie per le sempre creative ricette, l’idea di usare l’avocado è davvero ottima

    Rispondi
    • Ciao Giulia, mi fa davvero piacere che ti siano piaciuti, li rifaccio proprio oggi, anche se carnevale è finito! la friggitrice ad aria è stato un ottimo acquisto, non pensavo proprio che fosse così versatile, su FB ho aperto un gruppo Vegan ricette per friggitrice ad aria, se ti fa piacere vieni a trovarci, troverai moltissime ricette 🙂

      Rispondi

Rispondi a ledeliziedifeli Annulla risposta