Mar 16
2015

Muffin al radicchio senza glutine

Gustosi, appaganti, delicatamente amari e stuzzicanti.
I Muffin al radicchio conquistano con il loro colore intrigante e soddisfano le aspettative: lievitazione, consistenza sapore… assolutamente perfetti.

Muffin al radicchio
A differenza dei Muffin a radicchio dolci, in questa versione ho utilizzato la pasta madre senza glutine ed ho spadellato il radicchio. Volevo ottenere una consistenza più morbida e umida e un sapore più deciso e caratteristico. Cuocendo il radicchio si amplifica il suo sapore amarognolo, unito ai porri ci regala un gusto speciale rendendo questi Muffin unici.

Ingredienti:
210 gr di pasta madre senza glutine
150 gr di farina di grano saraceno
130 gr di farina di mais
20 gr di semi di girasole tritati
80/100 gr di porri
350 gr di radicchio di Chioggia
2 cucchiai di olio extravergine d’oliva
2 cucchiaini di sale integrale
1 cucchiaino di sciroppo di riso
un cm circa di zenzero fresco tritato
una spolverata di santoreggia essiccata

Procedimento:
In una ciotola sciogliere la pasta madre rinfrescata con lo sciroppo di riso e poca acqua.
Aggiungere le farine e i semi di girasole precedentemente miscelati.
Amalgamare e impastare unendo l’acqua necessaria per formare un impasto morbido e colloso, simile al composto di una torta vegan, serviranno circa 200 ml d’acqua.Coprire la ciotola con pellicola per alimenti e far lievitare 4/6 ore a temperatura ambiente o 24 in frigorifero.
Lavare accuratamente i porri e il radicchio, affettare finemente i porri e farli appassire in una larga padella con pochissima acqua, affettare a listarelle il radicchio e aggiungerlo ai porri.
Insaporire con lo zenzero grattugiato, il sale e cuocere brevemente coprendo la padella, senza aggiungere acqua.
A termine cottura le verdure devono risultare asciutte. Assaggiare ed eventualmente aggiustare di sapore, far raffreddare.
Riprendere l’impasto ormai lievitato, unire gli ortaggi, il sale, la santoreggia, l’olio e amalgamare con cura utilizzando una spatola.
Distribuire il composto negli stampini scelti, accendere il forno a 250°C a temperatura infornare i muffin e abbassare la temperatura a 180°C. cuocere per circa 20-25 min. Fare la prova stecchino prima di sfornare.

Muffin al radicchio
Estrarre i muffin dagli stampini, posizionarli sulla teglia e rimettere in forno caldo ma spento a far raffreddare, in questo modo si eviterà la formazione di umidità sul fondo dei muffin.

Muffin al radicchio
Servire freddi…. perfetti come sostituto del pane, spuntino, antipasto…. ma non solo: io li ho gustati a colazione!!!! Sfiziosi e intriganti.

Con questa ricetta partecipo alla raccolta Integralmente di Daria del blog Gocce d’aria

INTEGRALMENTE2

 

14 risposte a “Muffin al radicchio senza glutine”

  1. Daria ha detto:

    Deliziosi questi bocconcini salati, si li vedo perfetti per ogni occasione!

  2. ricettevegolose ha detto:

    Sfiziosi…sfiziosissimi direi! Porro e radicchio sono un’ottima coppia, con gli aromi e l’impasto così perfettamente soffice e lievitato questi muffin non possono essere altro che una bontà! Complimenti, un abbraccio 🙂

  3. Mari Z. ha detto:

    Mi piace tantissimo il radicchio rosso e in questo periodo ne’ sono ghiotta! Questo pane cosi’ condito dev’essere fantastico! 🙂

  4. mmmm…porro, radicchio e zenzero: un mix davvero particolare e mooolto invitante!! Questi muffins devono essere davvero deliziosi!! Complimenti, un abbraccio

  5. valentina ha detto:

    feli, io amo incondizionatamente i muffin salati, e i tuoi raggiungono la vetta della mia top list dei desidei. Porro e radicchio, semi di girasole, santoreggia. Ogni ingrediente è ben studiato e calibrato. una vera bontà. sei unica.

    • ledeliziedifeli ledeliziedifeli ha detto:

      Valentina, sei troppo gentile… a quanto pare abbiamo gusti simili e tutte e due amiamo abbinamenti originali ma semplici, proprio come le tue meravigliose ricette. Alla prima occasione organizzeremo un muffin party!!!! una super mangiata… un bacione

  6. angelica ha detto:

    Ciao felicia è possibile sostituire la pasta madre con il cremortararo? O il risultato viene compromesso??

  7. CescaQB ha detto:

    Ciao feli ^_^ questa ricetta l’ho passata ad una mia amica che sta riducendo a vista d’occhio il suo tradizionale consumo di glutine, ho pensato subito al tuo blog, spero la faccia presto così…gliene rubo un paio ;D

    • ledeliziedifeli ledeliziedifeli ha detto:

      Sono davvero curiosa di sapere se vi sono piaciuti, un unica nota… non aspettati la consistenza di un prodotto simile ma con glutine…. gli sglutinati sono buoni ma diversi 😉
      Un abbraccio

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *